Gravidanza, allattamento e menopausa

Le donne passano attraverso diverse fasi cruciali, ciascuna delle quali è caratterizzata da bisogni nutrizionali differenti, è quindi fondamentale che posseggano tutti gli strumenti conoscitivi e culturali necessari per operare le migliori scelte alimentari

GRAVIDANZA

Non è necessario mangiare per due! Un’ alimentazione corretta dovrebbe garantire i giusti nutrienti, soddisfare la nuova richiesta energetica contenendo l'aumento del peso
Il fabbisogno calorico delle future mamme varia a seconda del peso pregravidico e dalla settimana gestazionale e può essere soddisfatto con opportune scelte alimentari
Nel primo trimestre non è necessario assumere più energie e l’incremento di peso dovrà essere limitato. Nel secondo e nel terzo trimestre invece la mamma introdurrà più energia
A conti fatti non eccedere con le calorie è importante anche per non aumentare il rischio di complicazioni (diabete gestazionale, gestosi, rischio cardiovascolare)
Fondamentale, inoltre, escludere alcuni alimenti che potrebbero essere contaminati da microrganismi patogeni responsabili di malattie come la toxoplasmosi, listeria e salmonella

ALLATTAMENTO

La dieta della mamma che allatta dovrà essere ancor più "ricca" rispetto a quella della gravidanza poiché l’allattamento al seno comporta un dispendio calorico notevole e pertanto l'alimentazione dovrà essere adeguata alle nuove necessità per mantenere in buona salute mamma e bambino

MENOPAUSA

Con la menopausa il metabolismo rallenta e si assiste a un accumulo di grasso soprattutto a livello addominale spesso associato a rischio di sviluppare malattie metaboliche e cardiovascolari
In alcune donne si presentano fastidiosi tipici disturbi come vampate, sudorazione fredda, spossatezza, sonno disturbato e irritabilità

 

Il nutrizionista saprà consigliare i cambiamenti da apportare nella dieta durante tutte le fasi della vita di una donna indicando le scelte alimentari più corrette per il suo benessere

TORNA SU